Guerrilla Marketing: il marketing aggressivo!

Sviluppato nel 1984 da Jay C. Levinson, il Guerrilla Marketing, è una forma di produzione pubblicitaria a basso costo. Grazie all’utilizzo della creatività riesce a far leva sull’immaginario e sui meccanismi psicologici del pubblico.

Il suo scopo è quello di distinguersi dal mercato e far conoscere il brand attraverso strumenti comunicativi aggressivi, creando stupore, al fine di suscitare un forte passa parola.



Gli elementi:

- Stupore - Umorismo - Idee semplici ed intuitive

- Low Budget - Campagne momentanee



I problemi:

Il pubblico non è formato da robot. Noi ci innamoriamo dei brand e dei prodotti, diventiamo clienti con la pancia e non con la mente. La pubblicità non è razionalità: non abbiamo tutti la stessa risposta quando ci viene dato lo stesso input.


Considerando:

- Luogo e pubblico - Think different/Originalità - Coerenza con la filosofia del proprio brand

- CTA/Interattività



Coca-Cola: un brand precursore

Nel 1960, Coca-Cola fece un’azione pubblicitaria che oggi classificheremmo come Guerrilla Marketing. In Piazza San Marco a Venezia vennero disposte grandi quantità di cibo per uccelli in modo tale da replicare il nome del brand.




Non devi vendere! Devi stupire il pubblico!

È stato sviluppato per avere:

- il Massimo Risultato - la Massima Visibilità

- il Minimo Costo


I vantaggi:

Riesce ad attrarre un nuovo target, riferendosi a diversi spazi, solitamente non destinati ad azioni pubblicitarie.

Limun Studio Design

Studio Associato di:

Comunicazione e Pubblicità

Vicenza, Thiene

Video, Foto, Grafica, Social Marketing,

Brand Identity, Social Media Strategy,

Comunicazione e Marketing aziendale

Umberto Badia

Francesco Bigon

P.IVA: 04133100240

P.IVA: 04109380248

Tel.: 349 6141278

Tel.: 349 8138968

@2020 Limun Studio Design

  • Black Instagram Icon
  • Black Icon LinkedIn
  • Black Icon Vimeo
  • Black Facebook Icon